Misure contro la crisi economica – Discussione sull’AET Preventivo 2010 e ulteriori misure contro la crisi

Il gruppo parlamentare socialista nella sua riunione del 28 ottobre 2009 ha discusso del preventivo 2010 del Cantone. Il gruppo PS rileva come un deficit di 135 milioni di franchi sia sopportabile e giustificato in un momento di grave crisi economica del Cantone. A seguito della crescita della disoccupazione aumenteranno i sussidi e i sostegni alle persone in difficoltà erogati dalle vigenti leggi sociali ciò che assieme al costo del primo pacchetto anticrisi spiega il deficit. È questa una ragione in più per non procedere a sgravi fiscali alle aziende che fanno utili.
Andando oltre le cifre del preventivo 2010 il gruppo PS si attende da parte del Consiglio di Stato e dal Gran Consiglio un impegno accentuato e ulteriore contro la crisi che passi attraverso l’adozione di misure in questi 4 ambiti:
un maggiore aiuto alle persone e alle famiglie per far fronte all’incremento dei premi assicurazione malattia nel 2010 (in proposito il PS richiama le proprie iniziative parlamentari sul tema);
un maggior impegno nella creazione di alloggi a buon mercato da parte degli enti pubblici che venga sostenuto ad es. dalle riserve della Banca Stato come richiesto da alcuni atti parlamentari presentati dal PS;
un potenziamento del sostegno alla riconversione energetica e al risparmio energetico nell’ambito abitativo come proposto dall’iniziativa popolare energetica del PS e altri;
un rilancio degli investimenti nel settore della formazione come richiesto ad es. dall’iniziativa popolare “Aiutiamo le scuole comunali” e da altri atti parlamentari socialisti.