Breve resoconto del Comitato cantonale del 16 ottobre

E’ stata ben frequentata e vivace la riunione del Comitato cantonale di mercoledì 16 ottobre. I temi sul tavolo erano di spessore.
In apertura Saverio Lurati ha detto tre cose importanti. Anzitutto ha invitato i membri e i simpatizzanti del PS a partecipare numerosi alla manifestazione di sabato ribadendo le ragioni che hanno indotto a organizzarla. Poi ha precisato che non c’è alcun accanimento personale nei riguardi di Michele Barra al quale va anzi la massima solidarietà umana in un momento di grande difficoltà ma ha pure aggiunto che un chiarimento sulla vicenda del Lumino’s rimane necessaria affinché non venga gettato discredito sulle istituzioni. Infine ha ribadito che il Partito Socialista si opporrà sia agli sgravi fiscali sia ai tagli alla socialità e in particolare ai sussidi di cassa malati. E se referendum dev’essere che referendum sia.
Il Comitato si è poi espresso sui temi federali in votazione. Tutto liscio come previsto sull’iniziativa “1:12” e su quella per gli sgravi fiscali alle famiglie che si fanno carico dell’accudimento dei figli: temi molto chiari per la sensibilità progressista. Più controversa la questione dell’aumento da 40 a 100 franchi della “vignetta” autostradale. Sul tema si sono confrontati l’ospite Franco Celio per il Sì e Carlo Lepori per il No. Lepori ha convinto la platea sottolineando che gli argomenti progressisti sono diversi da quelli degli oppositori da Destra all’aumento e in particolare nel nostro caso l’aumento è inaccettabile perché andrebbe a finanziare la costruzione di nuove strade. Al termine degli interventi dei presenti la votazione: l’ha spuntata il No ma non all’unanimità.
E’ poi seguito un appello di Filippo Rivola per un rilancio della GISO in Ticino incomprensibilmente in stato quiescente e priva di attività.
Infine Saverio Lurati ha presentato gli emendamenti che il PS Ticino porterà all’Assemblea dei delegati del PSS che si svolgerà sabato 26 ottobre sulla libera circolazione delle persone.