Salario minimo: il governo disattende i suoi doveri

Dopo una lunga discussione, durata ben 5 anni, nel 2020 il Parlamento ha varato la Legge di applicazione all’articolo costituzionale sul salario minimo definendone nel contempo le soglie. “Il salario minimo orario lordo è fissato in un intervallo tra una soglia inferiore di 19,75 franchi e una soglia superiore di 20,25 franchi”. Considerato il...

La tempesta perfetta

Al congresso del Partito Socialista il 13 novembre, la Direzione del partito presenterà una proposta di lista basata su una premessa infondata e pericolosa: il consigliere di stato socialista non sarebbe in pericolo, quindi non avremmo bisogno di fare una lista competitiva perché uno lo faremmo comunque e due non li faremmo in ogni...

Per un’imposta di circolazione ecologica e sociale, che guarda al futuro della mobilità di tutta la famiglia

Il controprogetto, scritto da PS e i Verdi e votato dal Gran Consiglio, diminuisce di circa 10 milioni complessivi l’imposta di circolazione, riserva 4 milioni alla promozione mirata del trasporto pubblico per diminuire i prezzi dell’abbonamento arcobaleno e propone una formula d’imposta più equilibrata e completa, includendo nel suo calcolo: emissioni di CO2, peso...

È uscito l’ultimo numero del ps.ch

In questo numero troverete le raccomandazioni di voto per le votazioni del 30 ottobre, un articolo sulla nostra piattaforma di governo, due importanti iniziative per la salvaguardia del clima: iniziativa per il futuro lansciata dalla Gioventù socialista e l’iniziativa per un fondo per il clima, lanciata dal Partito Socialista Svizzero e da I Verdi...

Morte celebrale di un sistema malato

Il sistema LaMal è definitivamente fallito. La concorrenza privata tra casse malati, tra ospedali privati e pubblici, tra centri medici e tra case farmaceutiche non è riuscita ad autoregolare un bel nulla. Nessuna mano invisibile ha contenuto l’aumento dell’offerta di prestazioni e non ha tenuto i costi bassi. Unica certezza: azionisti, manager, medici, farmacisti...

Sans-papiers, un’occasione persa

Lunedì 19 settembre, il Gran Consiglio ha respinto la mozione socialista Lepori-La Mantia che chiedeva di replicare la “Opération Papyrus” per regolamentare lo statuto giuridico dei “sans-papiers”. Grazie alla “Opération Papyrus”, il Canton Ginevra ha regolarizzato 2’390 persone, per lo più famiglie con bambini, che da anni contribuiscono economicamente e socialmente alla vita del...

Helvetia chiama!

“È il momento di riaffermare che democrazia, sviluppo e diritti umani sono interdipendenti e si rafforzano a vicenda. È il momento di difendere i principi democratici di uguaglianza, inclusione e solidarietà. E stare dalla parte di coloro che si impegnano per garantire lo Stato di diritto e promuovere la piena partecipazione ai processi decisionali”....

Perché l’AVS non fallirà mai

Il 25 settembre 2022 i cittadini svizzeri sono chiamati a pronunciarsi su due proposte che riguardano l’AVS: l’aumento dell’età di pensionamento delle donne da 64 e 65 anni e l’aumento dell’IVA dal 7.7% all’8.1%. Meno spese, quindi, per la soppressine di un anno di prestazioni e più entrate, grazie all’IVA. Secondo il Consiglio federale ...