Categoria: Partito socialista svizzero

Il PS e Il Centro fanno passi avanti nel rafforzamento del potere d’acquisto

Il PS e Il Centro fanno passi avanti nel rafforzamento del potere d’acquisto

Il pacchetto per salvaguardare il potere d’acquisto, presentato congiuntamente dal PS e da Il Centro, ha superato oggi il primo ostacolo: il Consiglio nazionale dice sì all’adeguamento delle pensioni all’inflazione e all’aumento dei sussidi per i premi cassa malati. Alla luce della diminuzione del potere d’acquisto della popolazione, queste soluzioni rapide sono fondamentali per...

Misure di salvataggio per le aziende elettriche: il Consiglio nazionale segue le proposte del PS Svizzero per il divieto di bonus e per l’obbligo di trasparenza

Misure di salvataggio per le aziende elettriche: il Consiglio nazionale segue le proposte del PS Svizzero per il divieto di bonus e per l’obbligo di trasparenza

Il Consiglio nazionale ha approvato oggi il pacchetto di salvataggio per le aziende elettriche, dopo le mozioni del Partito Socialista per il divieto di bonus e l’obbligo di trasparenza. Per il PS si tratta di un passo importante per garantire l’approvvigionamento energetico a breve termine. Inoltre, sono ora necessarie misure a più lungo termine:...

A poche settimane dal voto su AVS 21, la destra si oppone a una soluzione efficace per la LPP

A poche settimane dal voto su AVS 21, la destra si oppone a una soluzione efficace per la LPP

Il rapporto di ieri sul «Gender Overall Earnings Gap» ha mostrato una volta di più come le pensioni delle donne siano sempre basse, soprattutto nel secondo pilastro. Un anno fa, una proposta di riforma della LPP, ragionevole e attuabile rapidamente, era già sul tavolo con il compromesso delle parti sociali. Ma i borghesi continuano...

NO a nuovi privilegi per grandi investitori e multinazionali

NO a nuovi privilegi per grandi investitori e multinazionali

Con l’abolizione dell’imposta preventiva, le grandi aziende riceveranno nuovi privilegi fiscali essendo favorite quando prenderanno in prestito denaro sul mercato dei capitali. Allo stesso tempo, il disegno di legge promuove la criminalità fiscale dei grandi investitori e degli oligarchi. Ciò comporta perdite fiscali fino a 800 milioni di franchi all’anno. Di queste centinaia di...

Imposta minima OCSE: per la popolazione invece che per le multinazionali. Ci opponiamo all’aumento della concorrenza fiscale

Imposta minima OCSE: per la popolazione invece che per le multinazionali. Ci opponiamo all’aumento della concorrenza fiscale

Lo scopo dell’armonizzazione fiscale dell’OCSE è quello di porre fine al dumping fiscale e di garantire che le multinazionali paghino la loro giusta parte di imposte. Il denaro aggiuntivo non appartiene alle grandi imprese, ma alla popolazione svizzera e a quella dei Paesi in cui è stato generato il valore aggiunto. Tuttavia, la prevista...

Ridurre i premi cassa malati – rafforzare il potere d’acquisto

Ridurre i premi cassa malati – rafforzare il potere d’acquisto

Il potere d’acquisto di molte famiglie e persone è sempre più sotto pressione: i salari e le pensioni ristagnano, ma i prezzi dell’energia, gli affitti e i premi cassa malati aumentano senza controllo. È quindi ancora più importante che il Consiglio nazionale abbia approvato oggi un sostanziale controprogetto all’iniziativa per premi meno onerosi del...

Riforma LLP: fermare l’erosione della rendita pensione nel secondo pilastro

Riforma LLP: fermare l’erosione della rendita pensione nel secondo pilastro

Le pensioni in Svizzera sono sotto pressione: sono necessarie riforme reali se si vuole garantire pensioni dignitose a tutte le persone. Nella riforma LPP, i partiti borghesi hanno messo sul tavolo numerose proposte che non rispondono alle esigenze urgenti dei pensionati – proposte in contrapposizione con il compromesso fatto dal Consiglio federale con le...

Diritto penale sessuale: il Consiglio degli Stati perde un’occasione storica

Diritto penale sessuale: il Consiglio degli Stati perde un’occasione storica

Il Consiglio degli Stati perde un’occasione storica per il diritto penale sessuale: invece di sostenere, per la ridefinizione dello stupro, una soluzione di consenso secondo il principio “solo sì significa sì”, sostiene la soluzione “no significa no”. Le Donne socialiste sono deluse da questa decisione. La soluzione “no significa no” di fatto non tutela...